Mostre in corso

Hypercars - L’evoluzione dell’unicità
Hypercars - L’evoluzione dell’unicità

Il Museo di Maranello ospita la mostra “Hypercars”, dedicata a quelle Ferrari che hanno svolto un ruolo di apripista nella evoluzione tecnologica della Casa. 

Tutte le Ferrari sono da sempre vetture speciali, riservate a pochi e selezionati clienti, ma alcuni modelli del Cavallino Rampante, sotto la spinta dell’innovazione, sono plasmati da un’accelerazione tecnologica che definisce nuovi standard del settore. È la firma di Maranello su vere e proprie Hypercar: un termine che definisce le pietre miliari nella storia dell’automobilismo. Queste vetture sono prodotte in serie limitata e sono figlie di una delle prerogative di Enzo Ferrari, ovvero l’ambizione di realizzare la miglior auto possibile per quel momento. Il risultato è ogni volta più avanzato, è l’espressione della ricerca più evoluta, il più alto riferimento mondiale dell’automobile. Eccellenze tecnologiche - GTO, F40, F50, Ferrari Enzo, LaFerrari - che la mostra offre l’occasione di ammirare. 
L’esposizione presenta inoltre per la prima volta al grande pubblico il modello di stile della Ferrari P80/C, l’ultima nata del programma One-Off che consente di realizzare un esemplare unico di una vettura, secondo i desideri del cliente. 
Proseguendo questo percorso di esclusività dell’offerta Ferrari, il visitatore è invitato a scoprire il programma di personalizzazione delle vetture “Tailor Made”, espressione dell’anima più vocata al lusso del brand.
90 anni - Scuderia Ferrari, la storia completa
90 anni - Scuderia Ferrari, la storia completa

Un nome simbolo del motorsport, che unisce un intero Paese e milioni di tifosi in tutto il mondo: Scuderia Ferrari, la squadra di Formula 1 più vincente di sempre, compie 90 anni nel 2019. Un anniversario che il Museo Ferrari di Maranello ha deciso di festeggiare con una grande mostra celebrativa. 

Le auto esposte nella mostra chiamata appunto “90 anni” testimoniano questa storia gloriosa, a partire dall’Alfa Romeo 8C 2300 Spider, che nel 1932 fu la prima a portare il Cavallino Rampante sulla sua livrea, fino alla SF71H, la monoposto con cui lo scorso anno hanno gareggiato Sebastian Vettel e Kimi Räikkönen. 
L’arco temporale compreso fra queste due vetture è raccontato da indimenticabili modelli, protagonisti di gare sofferte, di storiche vittorie e talvolta di sconfitte dolorose. Da queste vetture traspaiono il sogno del fondatore e l’impegno, la determinazione e la spinta per l’innovazione di una squadra che è riuscita a legare per sempre la sua storia a quella della Formula 1. 31 titoli mondiali, di cui 15 titoli Piloti e 16 Costruttori, sono un primato ineguagliato che il team di Maranello è chiamato ogni anno a difendere e onorare, con la stessa passione di 90 anni fa. 
La mostra rende naturalmente omaggio anche alle vittorie conquistate nei campionati a ruote coperte.
Ferrari at 24 Heures du Mans
Ferrari at 24 Heures du Mans

L’esposizione celebra settant’anni di vittorie del Cavallino Rampante nella gara endurance più famosa del mondo. I visitatori potranno ripercorrere i 36 successi conquistati sul tracciato francese, grazie ad alcune delle vetture protagoniste di celebri gare e a contenuti multimediali ed interattivi.

La mostra apre con un esemplare della 166 MM Barchetta Touring, un modello analogo a quello con cui Lord Selsdon e Luigi Chinetti si imposero il 26 giugno 1949, in occasione della gara di esordio della Ferrari a Le Mans.

Non poteva mancare la 488 GTE con la quale Alessandro Pier Guidi, James Calado e Daniel Serra si sono aggiudicati l’ultima edizione della maratona francese, a settant’anni dal primo trionfo della 166 MM. I visitatori potranno rivivere questo successo attraverso la “Le Mans Experience”, ed avranno inoltre l’opportunità di cimentarsi virtualmente al volante della 488 GTE sulla pista della 24 Ore di Le Mans, nel simulatore allestito all’interno dell’area dedicata alla mostra.

Informazioni Pratiche

Come Arrivare

Info & Biglietti

BIGLIETTI